menu

01.05.2023

IL LAVORO AL GIRO DI BOA DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

C’è stato un tempo, non troppo lontano, in cui era il lavoro a mancare. Poi, addirittura, lavorare è stato proibito, durante le settimane più spaventose della pandemia. Ora il lavoro c’è, ma a mancare sono i lavoratori. Fuori dal tunnel del covid ci stavano aspettando la crisi della manodopera, con l’inflazione, la guerra e l’altalena dell’energia. Il fenomeno delle grandi dimissioni sposta la lente di ingrandimento sul tempo libero, sulla qualità della vita, su un nuovo umanesimo del lavoro. È ...una nuova era o una bolla destinata prima o poi ad esplodere? Forse distratti da questo dibattito, non ci stiamo accorgendo della nuova rivoluzione che sta per travolgere il mondo del lavoro. L’intelligenza artificiale, di cui vediamo solo la superficie delle conversazioni con Chat Gpt, promette nuovi, imminenti cambiamenti: alcuni profili professionali cambieranno, altri saranno spazzati via. La domanda è: siamo pronti? C’è qualcuno al volante per governare le novità o ci stiamo affidando, tanto per cambiare, al pilota automatico?

01/05/2023 IL LAVORO AL GIRO DI BOA DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Approfondimento