menu

31.08.2023

VICENZA. BAMBINA “FANTASMA”, L'EUROPA CONDANNA L'ITALIA

La corte europea dei diritti dell'uomo da ragione ai genitori della bambina nata in Ucraina da una maternità surrogata a cui Vicenza aveva negato il riconoscimento del rapporto di parentela con il padre biologico e la madre intenzionale e l'iscrizione all'anagrafe. Risarcimento da 15 mila euro di danni morali e materiali.
La bambina vicentina nata con la maternità surrogata, in Ucraina, avrà diritto finalmente alla sua identità dopo che il comune di Vicenza quattro anni fa ne aveva negato ...l'iscrizione all'anagrafe nonostante un certificato che indicava come genitori i coniugi “committenti la gestazione per altri”. È stata Corte europea per i diritti umani, a cui la coppia si era rivolta, a pronunciarsi con una sentenza importante e innovativa che ha stabilito come lo Stato italiano ha violato i diritti della bambina, che era diventata apolide. Per la corte è stato violato l'interesse superiore del minore.

Servizi 31 Agosto 2023

01/03/2024 TvA Notizie

Telegiornali