menu

01.06.2023

VICENZA A FINE CORSA: SARA' SERIE C ANCHE IL PROSSIMO ANNO

Il tempo per sognare e per immaginare una stagione sportiva diversa da quella che si è vissuta quest'anno è finito ed è subito tempo di pensare alla prossima, che sarà ancora di serie C e con un panorama di avversarie ancora più difficile di quelle che si sono viste in questo capionato.
Con il triplice fischio di ieri sera a Cesena, il Vicenza chiude nelle semifinali di play-off una stagione che è stata al di sotto delle aspettative: quelle ...di una tifoseria che non ha mai abbandonato la squadra e quella di un ambiente sportivo e cittadino che ha creduto nelle potenzialità di questo Lane. Una squadra costruita per essere leader del campionato e che invece ha visto infrangersi tante illusioni contro scogli più interni che esterni. I tre allenatori che si sono alternati in panchina non hanno avuto la capacità di centrare l'obiettivo del salto di categoria, malgrado ci abbiano provato tutti fino a ieri sera.
E allora vediamo qualcosa di questa ultima gara: il ritorno davanti a oltre 12 mila tifosi della formazione di Cesena dopo aver chiuso l'andata con lo 0-0 del Menti. Il Vicenza ci prova, entra in campo cercando di non sentire il tifo di casa, di quel popolo ferito dall'alluvione ma che ha tanta voglia di reagire. Il primo brivido è targato Cesena in contropiede con Corazza che serve Shpendi in area, dribbling e tiro: Confente c'è e devia in angolo. Al 18 è Stoppa a tirare due volte contro la difesa ma la vera occasione arriva al 37esimo: la combinazione vede in azione Stoppa Jimenez e Dalmonte che spara a rete a colpo sicuro ma la voglia di esultare si infrange sul palo. Ancora un palo, come quello che si era opposto a Ferrari all'andata. Si può dire che è sfortuna, si può anche dire che fino a qui non bisognava arrivare, fatto sta che il gol non entra e non entrerà. Nella ripresa anche il Lane perde efficacia, Ferrari perde decine di palloni, Ronaldo rischia l'autogol e il Cesena sente l'obiettivo ormai alla portata. C'è da recriminare forse per una trattenuta in area ai danni di Ferrari, ma per l'arbitro il rigore non c'è e lo 0-0 è il risultato finale. Stop, fine del sogno, si riparte dalla serie C e da oggi c'è lavoro per il presidente Stefano Rosso, per il direttore generale Rinaldo Sagramola e per chi vorrà ricostruire la squadra del prossimo anno.

Servizi 01 Giugno 2023

16/07/2024 TvA Notizie

15/07/2024 TvA Notizie

14/07/2024 TvA Notizie

13/07/2024 TvA Notizie

12/07/2024 TvA Notizie

11/07/2024 TvA Notizie

10/07/2024 TvA Notizie

09/07/2024 TvA Notizie

08/07/2024 TvA Notizie

07/07/2024 TvA Notizie

06/07/2024 TvA Notizie

05/07/2024 TvA Notizie

04/07/2024 TvA Notizie

03/07/2024 TvA Notizie

02/07/2024 TvA Notizie

01/07/2024 TvA Notizie

Telegiornali