menu

08.08.2022

POLITICA. POSSAMAI: “CALENDA DESTINATO A NON CONTARE”

Lo strappo di Calenda cancella l'accordo con il Partito Democratico. “L'elettorato orami è polarizzato – sostiene il capogruppo Giacomo Possamai – e più volte si è dimostrato che il terzo polo al centro non sfonda a livello di consensi”. Il centro-sinistra continua a lavorare alle liste e intanto conferma: niente accordi con il movimento 5 stelle e campagna elettorale fondata sull'agenda del Governo di Mario Draghi.
Carlo Calenda si presenta in televisione nel pomeriggio della domenica e sfascia l'accordo ...siglato solo martedì scorso con Enrico Letta e il partito democratico. Calenda non approva l'allargamento della coalizione a Sinistra Italiana e Verdi, formazioni politiche che hanno più volte votato contro Draghi. A questo punto anche sul territorio cambiano gli equilibri e si riassestano le forze in campo nel centrosinistra. Ma c'è anche chi sostiene che alla fine cambi ben poco, perchè ormai da tempo le sfide politiche sono basate su una contrapposizione netta.
Il rischio, per il centrosinistra, è quello di subire una emorragia di voti, soprattutto se Azione di Calenda dovesse trovare un accordo con Italia Viva di Renzi e andare ad occupare una posizione al centro degli schieramenti.
Ci ha provato l'Udc di Casini, ricorda però Possamai, ci ha provato anche l'ex presidente del consiglio Mario Monti e alla fine nessuno è stato premiato dai risultati elettorali.
Smentisce, Possamai, che nella coalizione possano rientrare dalla finestra i cinque stelle, appena messi alla porta. Su di loro, dice, come su Lega e Forza Italia pesa la responsabilità di aver fatto cadere il Governo in un momento sbagliato e per motivi sbagliati

Servizi 08 Agosto 2022

05/10/2022 TvA Notizie

04/10/2022 TvA Notizie

03/10/2022 TvA Notizie

02/10/2022 TvA Notizie

01/10/2022 TvA Notizie

Telegiornali