menu

29.08.2022

ACQUEDOTTO. NIENTE FONDI DAL PNRR PER ETRA

Doccia fredda per il progetto presentato da Etra per migliorare l’acquedotto. Il piano è stato ammesso, ma non finanziato. In pratica a fronte di 607 milioni di euro disponibili dal Pnrr a livello nazionale nemmeno un euro è andato ai 9 progetti veneti. Non c’erano abbastanza soldi per tutti. Quindi anche i 43,7 milioni di cui 10 a carico del Pnrr per il maxi piano, comprensivo di digitalizzazione, inviato dal consiglio di Bacino Brenta ed attuato da Etra, non verranno ...finanziati.
Il 37,9 per cento dell’acqua immessa in rete in Veneto si disperde. Una percentuale che scende al 24,7 in provincia di Vicenza, l’area più virtuosa della Regione. Nell’anno della grande siccità il problema delle perdite degli acquedotti è diventato pressante per questo Etra ha deciso di accedere ai fondi del Pnrr. Il progetto della multiutility ridurrà le perdite del 15 per cento. Prevede prima di tutto la riparazione delle perdite già presenti in rete a cui verrà dedicata la metà della spesa. Poi ci sarà il miglioramento dei sistemi di rilevazione delle perdite con l’implementazione di sistemi automatici e digitali di monitoraggio delle reti, dal controllo alla telelettura dei contatori degli utenti. Ma non è ancora detta l’ultima parola, si potrebbe rientrare nel secondo giro di ottobre da 293 milioni di euro.

Servizi 29 Agosto 2022

02/12/2022 TvA Notizie 1a Edizione

01/12/2022 TvA Notizie 1a Edizione

Telegiornali