menu

01.08.2022

POLITICA. TOSETTO: “FACCIO CIO' CHE VUOLE IL SINDACO”

La questione è destinata a tener banco ancora per qualche giorno nell'agenda politica cittadina. L'assessore al sociale Matteo Tosetto la scorsa settimana ha lasciato il partito di Forza Italia del quale aveva la tessera in tasca da 26 anni e del quale era anche responsabile provinciale. Elo ha fatto anche sbattendo un po' la porta, dal momento che era stato l'unico assessore della giunta Rucco ad esporsi in prima persona partecipando alla manifestazione di piazza organizzata per sostenere il governo ...di Mario Draghi. Quando poi Berlusconi e i vertici del suo partito hanno scelto di mandare a casa il presidente del consiglio, ecco che la scelta di uscire dal partito, come hanno fatto anche ministri di Forza Italia, è stata scelta quasi imposta. Prima di farlo e dopo averlo fatto Matteo Tosetto dice di aver discusso con il sindaco Francesco Rucco, che peraltro a sostegno di Draghi aveva firmato un documento, e il sindaco lo avrebbe invitato a mantenere il suo posto in giunta. Nel frattempo però da altre forze di maggioranza arriva l'invito a lasciar libera la caselle di giunta occupata in quota Forza Italia: lo ha chiesto prima Idea Vicenza e lo ha ribadito ieri anche la Lega con un documento che peraltro tira in ballo anche questioni di opportunità legate al fatto che da febbraio Tosetto è diventato un dipendente dell'Ulss 8, per quanto in aspettativa per l'incarico amministrativo.
Oggi lo stesso Matteo Tosetto prende atto delle richieste dei partiti ma assicura: “sono pronto a dimettermi ma solo se me lo chiede il mio sindaco. Tutti devono essere però consapevoli che sul mio tavolo ci sono tanti e importanti fascicoli che meritano tutta l'attenzione possibile a cominciare dai fondi del Pnrr destinati al sociale che non possono in alcun modo essere persi. Io sono pronto a fare la mia parte, se altri vogliono rischiare di mettere quelle pratiche nelle mani di un assessore nominato oggi e che avrà bisogno di mesi prima di essere pienamente operativo, allora basta che il sindaco lo decida.”
E' agosto, però, e il sindaco è in ferie fino a domenica. C'è da scommettere che la situazione non si risolverà prima di lunedì prossimo.

Servizi 01 Agosto 2022

04/10/2022 TvA Notizie 1a Edizione

03/10/2022 TvA Notizie 1a Edizione

02/10/2022 TvA Notizie 1a Edizione

01/10/2022 TvA Notizie 1a Edizione

Telegiornali