menu

21.09.2023

DONNA TROVATA MORTA IN CASA: UCCISA DOPO UNA LITE

È stata strangolata e lasciata sul pavimento di casa Liliana Cojita, 56 anni, forse durante una lite degenerata con il suo compagno, un tunisino di 49 anni che poi si è costituito alla stazione dei carabinieri di Tombolo, nel Padovano. L'uomo è ancora in caserma, sentito dal magistrato di turno D'Angelo e dai militari dl Nucleo operativo di Padova che stanno facendo accertamenti sulle sue dichiarazioni. La causa della morte la accerterà il medico legale, ma sembra ormai acclarato che ...la donna sia morta per soffocamento. Tracce ematiche sul posto non sono state trovate. I due vivevano da qualche tempo nell'appartamento di Tombolo: lei, in Italia dagli inizi del 2000, nessun precedente e senza occupazione; lui invece da una decina di anni nella penisola in maniera regolare, lavorava come operaio in una ditta della zona ed è già noto alle forze dell'ordine per reati vari. La coppia, secondo quanto si è appreso, aveva affittato una stanza della casa ad un italiano e alla sua compagna, entrambi assenti al momento dell'omicidio. Massimo riserbo degli inquirenti sulla vicenda e sul movente dell'assassinio che sarebbe avvenuto, pare, nel primo pomeriggio per una lite poi degenerata sulle cui motivazioni i militari stanno ancora svolgendo approfondimenti. Il presunto omicida avrebbe raccontato ogni particolare, senza reticenze ma i carabinieri lo stanno incalzando per avere avere un quadro preciso su quanto è avvenuto. "È in uno stato di non serenità - ha confidato un investigatore -; è apparso disperato".

Servizi 21 Settembre 2023

01/03/2024 TG Veneto News 2a Edizione

Telegiornali