menu

18.11.2022

APERTO IL PONTE VOTIVO, “LA CITTA' STA SOLLEVANDO LA TESTA”

Il taglio del nastro sancisce l'inizio delle celebrazioni per la Festa della Madonna della Salute, ricorrenza tra le più sentite dai veneziani. Ricorda la fine della pestilenza che colpì la Serenissima tra il 1630 ed il 31, morì un terzo della popolazione, 47mila vittime. Il doge fece un voto, in poche settimane i contagi diminuirono fino a fermarsi completamente. Si tenne fede al giuramento e si innalzò la maestosa Basilica della Madonna della Salute. Tradizione vuole che si raggiunga attraverso ...il ponte votivo sul Canal Grande. Un collegamento temporaneo, lungo 80 metri, costituito dalla parte centrale del ponte della festività del Redentore, sorretto da otto barche inaffondabili. Sarà percorribile solo fino a martedì 22 novembre. Lunedì 21 la messa solenne con il patriarca, Francesco Moraglia. Le sue parole, in apertura della festività, rivolte a Venezia.
Le acque grandi, la pandemia, il lockdown che a Venezia votata al turismo ha pesato più che in altre città. “Ora è il momento di essere generosi. Il ponte - ha concluso - ci richiama la necessità di essere ponti per le popolazioni provate dalla guerra”. E un pensiero quest'anno, anche alla figura della donna: “abbiamo bisogno di riscoprire la dimensione femminile”

Servizi 18 Novembre 2022

01/02/2023 TG Veneto News 2a Edizione

Telegiornali