menu

18.11.2022

“BASTA MORTI IN STAGE”, LA PROTESTA DEGLI STUDENTI

“Non si può morire al lavoro” gridano gli studenti in corteo. Lo sciopero organizzato in più di venti piazze in tutta Italia, in Veneto ha visto mobilitazioni a Verona, Vicenza, Padova, Treviso, Adria e Venezia. Zaino in spalla e fumogeni alla mano sono partiti da Piazzale Roma alla volta di Rialto. Sul Ponte che da sul Canal Grande hanno calato gli striscioni. Contro il Governo Meloni. Al centro delle proteste la misura dell'alternanza scuola - lavoro. Tra i ...maxi striscioni, un cartello: “Per Giuseppe, Lorenzo e Giuliano, morti in stage”. Giuliano De Seta, il diciottenne di Ceggia, nel veneziano. La sua vita spezzata da una lastra da un quintale in un'azienda di Noventa di Piave.
“La scuola deve formare uomini, non operai” e ancora slogan contro la “retorica del finto merito”. E un messaggio su tutti: “soldi alla scuola, non alla guerra”. Ricordano “un crollo ogni tre giorni” nelle scuole.

Servizi 18 Novembre 2022

06/02/2023 TG Veneto News 2a Edizione

04/02/2023 TG Veneto News 2a Edizione

03/02/2023 TG Veneto News 2a Edizione

02/02/2023 TG Veneto News 2a Edizione

01/02/2023 TG Veneto News 2a Edizione

Telegiornali