menu

29.09.2022

ZAIA: “IO DOPO SALVINI? IL MIO CUORE IN VENETO”

Non poteva sottrarsi a lungo ai microfoni dei giornalisti ma per stanarlo si è dovuti andare fuori Veneto, in territorio “amico”, a Trieste. Non c'entra con la politica la prima apparizione pubblica di Luca Zaia dopo le elezioni. Dopo la debacle della Lega.
Ironizza. Nel bel mezzo di un terremoto. Con Fratelli d'Italia che doppia la Lega nella sua roccaforte, si prende il Veneto. Con il partito in pieno caos, l'assedio a Salvini, l'attacco del leader ai governatori, a Fedriga ...e Zaia: “Mi hanno fatto perdere”.
Ancora una battuta, ancora un “no comment”. Tensione alta. Dal Consiglio federale di via Bellerio la foto con Salvini, immortalati seduti uno a fianco all'altro come ligi scolari al banco di scuola. È li che si è analizzato il flop alle urne.
Quattro ore di Consiglio. Fuori dalle dichiarazioni ufficiali la base leghista pretende congressi, e dimissioni. Partita anche in Veneto la raccolta firme per la convocazione immediata. Il toto nomi per il nuovo segretario punta proprio a Fedriga, e Zaia. Il governatore che due anni fa fu eletto con una maggioranza mai vista prima, del settantasette per cento.Il mio cuore resta in Veneto, dice Zaia. Ed esclude anche il possibili incarichi a Roma. Ma assicura la battaglia veneta dell'autonomia

Servizi 29 Settembre 2022

04/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

03/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

02/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

01/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

Telegiornali