menu

27.09.2022

LA "LIGA" SI RIBELLA, RACCOLTA FIRME PER CAMBIARE

Nel Veneto la Lega ha perduto mezzo milione di voti. E siamo alla resa dei conti. Matteo Salvini è sotto assedio. Dopo il cuore spezzato di Roberto Marcato e la grande delusione di Luca Zaia, il disastro post papeete di da Re, arriva la raccolta firme che chiede urgentemente il congresso. Promotore e primo firmatario è l’ex parlamentare, e uomo di punta della Lega trevigiana Gianpaolo Vallardi. Proprio da quella terra, la Marca, che fu la più leghista d’Italia ma ...che vede, in alcuni comuni, il partito del Carroccio, non solo terzo partito dietro al Pd, ma anche quarto partito, dietro a Calenda. E non c’è il Veneto freme. L’assedio è partito anche in Lombardia, dalla penna di Roberto Maroni, ex ministro e soprattutto tra i fondatori del partito insieme a Bossi. Proprio lui affida alle colonne di un quotidiano la richiesta di un cambio: «Si parla di un congresso straordinario. Ci vuole», e si spinge oltre: «Io saprei chi eleggere come guida, ma per adesso non faccio nomi». I nomi invece qualcuno li fa, e dove se non in Veneto?! Dagli studi tivù ecco il battitore libero, sindaco dissidente di Noventa padovana, Marcello Bano.
Massimiliano Fedriga, presidente della regione Friuli Venezia Giulia. La faccenda si fa così interessante che persino i bookmaker internazionale lanciano pronostici. Le scommesse sono già aperte. Per loro la segreteria si giocherà, in un testa a testa, tra Massimiliano Fedriga dato a 2,41 e Luca Zaia, dato a 2,88. Più lontana l’ipotesi Massimo Garavaglia 4,16, e Giancarlo Giorgetti, 5 volte la posta in gioco.

Servizi 27 Settembre 2022

06/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

05/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

04/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

03/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

02/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

01/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

Telegiornali