menu

19.08.2022

MALTEMPO, LA CONTA DEI DANNI

La spiaggia di Sottomarina sottosopra. Solo qualche minuto prima bagnanti, famiglie, bambini. Ora il deserto. Lettini scaraventati dal vento, ombrelloni spezzati dalla bufera. In una decina di minuti ha portato via tutto. Le raffiche violentissime hanno raggiunto i 140 km/h. La scialuppa di salvataggio capovolta, effetto downburst. (video drone 2.41) Il giorno dopo l'ondata di maltempo inizia la conta dei danni. La spiaggia, ma anche il centro storico. La furia ha travolto le bancarelle del mercato settimanale. Danni alle auto, ...alle case, alberi sradicati. Ha ceduto il tetto dell'oratorio dei Salesiani, una bomba d'acqua che ha frantumato i controsoffitti, invaso stanze e uffici. Chioggia ma anche Eraclea, Bibione, Cavallino, Lido di Venezia. Il Presidente del Veneto Luca Zaia ha firmato lo stato di emergenza per la Città Metropolitana di Venezia e per il Polesine. La provincia di Rovigo l'altra grande ferita dal maltempo. Tetti divelti ad Ariano dov'è stata danneggiata anche una casa di riposo. Alberi abbattuti su tutto il Delta. Ad Adria una tromba d'aria ha sgretolato le mura dell'autodromo. Vento, ma anche tanta pioggia. In poche ore una quantità equivalente di quella che si registra in quattro mesi,

Servizi 19 Agosto 2022

01/12/2022 TG Veneto News 2a Edizione

Telegiornali