menu

01.08.2022

CADAVERE NELL' ADIGETTO, RITROVATA ANCHE L'ALTRA GAMBA

E'stato completamente ricomposto il cadavere dell'uomo fatto a pezzi e ritrovato la scorsa settimana in alcuni sacchi, nei pressi di una chiusa dell'Adigetto in via Casaria a Villanova del Ghebbo, in provincia di Rovigo. Ma sulla sua identità è ancora mistero con le forze dell'ordine al lavoro per far luce su tutti i dettagli della macabra vicenda. Nelle scorse ore i carabinieri hanno nel frattempo recuperato anche l'ultimo arto mancante, la gamba destra, rinvenuta a poca distanza dai sacchi ...nei quali erano stati recuperate nei giorni scorsi le altre parti del corpo. La gamba si trovava all'interno di un sacco nero in territorio comunale di Lendinara; sacco simile a quelli in cui giovedì scorso alcuni dipendenti del consorzio di bonifica avevano rinvenuto la gamba sinistra, il primo degli arti ritrovati; ultimate le ricerche delle parti del corpo, i carabinieri si possono ora concentrare esclusivamente sulle indagini per dare un'identità al cadavere e soprattutto per capire chi sia stato a ridurre in questo stato il corpo, fatto a pezzi e suddiviso all'interno di vari sacchi. Al momento si sa che la persona ritrovata era un uomo di circa 60 anni, di carnagione bianca in acqua non da troppo tempo; il delitto insomma potrebbe essere relativamente recente ma l'analisi dei dettagli è costante per fare completa luce su quanto accaduto. Un ritrovamento inquietante che ha sconvolto i residenti della zona; tra Lendinara e Villanova del Ghebbo c'è incredulità. Si cerca nelle banche dati delle persone scomparse, sia in Veneto ma anche al di fuori della nostra regione. Si cerca a 360 gradi per provare a risolvere un mistero che ricorda quello di pochi mesi fa quando, ad Occhiobello lo scorso 4 aprile venne trovato un corpo di donna mutilato. Due cadaveri ritrovati in pochi mesi, ancora oggi senza identità.

Servizi 01 Agosto 2022

01/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

Telegiornali