menu

28.07.2022

CANALI IN SECCA, SCONGIURATO IL BLOCCO DELL'INCENERITORE

L'inceneritore di Padova, per il momento, non sarà spento e continuerà a svolgere la sua funzione, quella cioè di bruciare ogni giorno quasi 500 tonnellate di rifiuti, 150 prodotti dalla sola città del santo e il resto proveniente dai paesi vicini. Il rischio di un suo spegnimento, a causa della mancanza d'acqua necessaria per raffreddarne gli impianti, per il momento è scampato ma la situazione rimane critica e a breve potrebbe essere necessario bloccare tutto, con i rifiuti che dovrebbero ...trovare una sistemazione alternativa. Nonostante l'afa e il caldo di questi giorni, le piogge cadute in provincia hanno tamponato la situazione e innalzato, anche se di poco, il livello di alcuni corsi d'acqua principali. Centimetri che danno all'inceneritore la possibilità di lavorare ma che non devono illudere. L'altra emergenza principale è quella recente, dell'inquinamento nei corsi d'acqua della città. Scarichi fuori legge, da abitazioni e attività non allacciati alla rete fognaria, sono emersi nei giorni scorsi con il pericolo, reale, di un'emergenza sanitaria e igienica se la carica batterica dovesse rivelarsi troppo alta. Arpav ha effettuato dei rilievi i cui esiti non sono ancora stati resi noti. Nel frattempo sono state sospese le operazioni di recupero dei pesci in alcuni tratti dei canali per spostarli dove c'è più acqua. Questo proprio per evitare rischi sanitari per le persone incaricate di recuperare la fauna ittica. Servirebbe comunque altra pioggia, quella dei giorni scorsi non risolve i problemi.

Servizi 28 Luglio 2022

06/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

05/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

04/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

03/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

02/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

01/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

Telegiornali