menu

28.07.2022

ORRORE TRA I RIFIUTI, SPUNTA UNA GAMBA MOZZA

Un cumolo di rifiuti e in mezzo una gamba umana. La macabra scoperta è stata fatta questa mattina nei pressi di una chiusa dell’Adigetto, un canale di derivazione dall’Adige e Villanova del Ghebbo, nel cuore del polesine. Sono stati i tecnici del consorzio di bonifica a chiamare i carabinieri. L’arto, con ogni probabilità mozzato è stato ripescato dal canale da uno speciale nastro trasportare. Il medico legale è sicuro che si tratta della gamba sinistra, non si sa se di ...uomo o una donna. Lo stesso medico legale ha confermato che era in acqua da poco tempo, nonostante le alte temperature non presentava segni evidenti di decomposizione. I carabinieri stanno vagliando le denunce di persone scomparse di recente, una delle ipotesi è che la gamba sia stata trasportata dalla corrente anche per molti chilometri, prima di rimanere incastrata nel macchinario. Anche i vigili del fuoco sono coinvolti nelle indagini, un gruppo di sommozzatori ha iniziato a scandagliare il canale alla ricerca di eventuali altri resti. Quello di questa mattina è il secondo ritrovamento di resti umani in Polesine nel giro di pochi mesi. Lo scorso 4 aprile in una secca del Po all’altezza di Santa Maria Maddalena a Occhiobello da un borsone incagliato tra i sassi spuntò il tronco di una donna. Testa, braccia e gambe mozzate. Gli inquirenti hanno diffuso anche le foto dei vestiti: una camicia blu con ricami colorati, un paio di jeans e una giacca rosa, con la speranza che qualcuno potesse riconoscere la donna. Giovane sui trent’anni probabilmente uccisa e gettata in acqua da poche settimane. Ma dopo quasi 120 giorni quei resti sono ancora senza un nome.

Servizi 28 Luglio 2022

06/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

05/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

04/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

03/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

02/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

01/10/2022 TG Veneto News 2a Edizione

Telegiornali