menu

30.09.2022

SEGRETERIA REGIONALE, ROBERTO MARCATO: «PRESENTE»

I dubbi e le certezze. In un partito – la lega – che ribolle, che si mostra fragile e in pieno movimento centrifugo, tanto da far uscire dalle segrete stanze più di qualche indiscrezione. Quei vecchi panni sporchi che il Carroccio non riesce più a lavare dentro casa. Roberto Marcato – già segretario provinciale a Padova e assessore in giunta regionale – a dire il vero è uno che non le ha mai mandate a dire. E mostra senza veli ...i suoi dubbi. E le certezze. Partiamo da queste. Ovvero della disponibilità, sempre, di mettersi in gioco e servire la causa. Arriva così la sua candidatura alla segreteria regionale del Carroccio. Alberto Stefani, attuale commissario di partito, stia in campana. Il bulldog Marcato sarebbe pronto a scendere nell’agone. Purchè arrivi per davvero la stagione dei congressi, strappati coi denti dalla riunione fiume di martedì in via Bellerio, proprio dai governatori del nord. Qui il primo dubbio: Marcato – racconta in tivù a Piazza politica – lo vuole nero su bianco.
Non solo: si augura pure che tutti i militanti abbiano voce in capitolo nelle votazioni: basta delegati. Che poi, sappiamo, sono i soliti noti del cerchio magico salviniano. Marcato, deluso e amareggiato dai risultati, vuole spiegazioni e pretende una revisione dei fatti da chi di dovere: Matteo Salvini.
I dubbi non finiscono qui. C’è un’altra partita fondamentale. E anch’essa non così scontata: l’autonomia. Di Fratelli d'Italia non si fida. Marcato vuole l’autonomia elaborata e approvata, non un testo annacquato: vedi l’autonomia nel programma di Fratelli d’Italia.

Servizi 30 Settembre 2022

04/12/2022 TG Veneto News 1a Edizione

03/12/2022 TG Veneto News 1a Edizione

02/12/2022 TG Veneto News 1a Edizione

01/12/2022 TG Veneto News 1a Edizione

Telegiornali