menu

22.02.2024

ASIAGO. ANZIANA "SOFFOCATA" CON GLI SPAGHETTI PER L'EREDITA', NIPOTE ARRESTATA PER OMICIDIO IN SICILIA

Era scomparsa dalla casa di Riposo di Asiago a dicembre del 2022 senza lasciare nessun preavviso. Maria Basso era stata portata dalla figlia di una cugina di 58 anni a Catania. L’ottantenne non aveva figli ed era in possesso di un ingente patrimonio fra conti correnti, immobili e gioielli. A denunciare il fatto i suoi eredi diretti che si erano presentati dai Carabinieri ipotizzando la circonvenzione di incapace. L’anziana pochi giorni dopo il viaggio era morta ad Aci Castello in ...Sicilia.
L’ipotesi era che l’anziana fosse stata convinta con l’inganno a trasferirsi a centinaia di chilometri di distanza e poi indotta a cambiare il testamento. Nel documento Maria Basso aveva lasciato tutto ai poveri. Ma dopo la scomparsa dalla casa di riposo l’80enne aveva revocato la nomina di una procuratrice speciale che la seguiva da anni indicando al suo posto la 58enne che poi era diventata la testamentaria universale, in modo da impadronirsi della cospicua eredità della donna. La procura di Vicenza aveva così aperto un‘inchiesta disponendo la riesumazione della salma e l’autopsia. Dalle indagini è emerso che a provocare la morte della prozia 80enne sarebbe stata una pronipote della vittima, ora arrestata dai Carabinieri della stazione di Aci Castello con il supporto dei militari dell’arma della compagnia di Acireale e di Asiago. La donna è stata posta ai domiciliari con l’uso del braccialetto elettronico e accusata di circonvenzione di incapace e omicidio aggravato. La pronipote infatti avrebbe fatto ingerire all’80enne del cibo che l’anziana non avrebbe dovuto mangiare dovendosi alimentare solo di omogeneizzati.
Fondamentali le dichiarazioni della 80enne acquisite in punto di morte dai Carabinieri, il giorno prima del decesso. Maria Basso era stata portata fuori a pranzo dalla pronipote e aveva mangiato un piatto di spaghetti e un dolce che be avrebbero poi provocato la morte. La pronipote agli arresti domiciliare si professa innocente affermando che aveva somministrato alla prozia il cibo spezzettato. L’interrogatorio di garanzia dell’indagata è stato fissato per il prossimo 28 febbraio.

Servizi 22 Febbraio 2024

24/04/2024 Bassano Notizie

23/04/2024 Bassano Notizie

22/04/2024 Bassano Notizie

21/04/2024 Bassano Notizie

20/04/2024 Bassano Notizie

19/04/2024 Bassano Notizie

18/04/2024 Bassano Notizie

17/04/2024 Bassano Notizie

16/04/2024 Bassano Notizie

15/04/2024 Bassano Notizie

14/04/2024 Bassano Notizie

13/04/2024 Bassano Notizie

12/04/2024 Bassano Notizie

11/04/2024 Bassano Notizie

10/04/2024 Bassano Notizie

09/04/2024 Bassano Notizie

08/04/2024 Bassano Notizie

07/04/2024 Bassano Notizie

06/04/2024 Bassano Notizie

05/04/2024 Bassano Notizie

04/04/2024 Bassano Notizie

03/04/2024 Bassano Notizie

02/04/2024 Bassano Notizie

01/04/2024 Bassano Notizie

Telegiornali