menu

07.02.2024

BASSANO. DIGA DEL VANOI, STOP DAL TRENTINO. E TORNA L'INCUBO SICCITA'

La diga del Vanoi non s’ha da fare. Il Trentino ha messo nero su bianco il suo vade retro al progetto. Solo qualche mese fa la giunta del presidente Maurizio Fugatti aveva evocato addirittura il rischio Vajont. E adesso il Consiglio Provinciale fresco di rinnovo ha votato all’unanimità una mozione del Partito Democratico che boccia l’invaso ritenuto viceversa strategico dal Veneto: un serbatoio d’acqua da 33 milioni di metri cubi che darebbe soluzione alla grande sete della pianura, alimentando il ...torrente Cismon, principale affluente del Brenta. Dopo il no della Provincia di Belluno, c’è chi definisce lo sbarramento del Trentino come una pietra tombale sull’opera.
Non basta il parere favorevole di Nicola Dell’Acqua, commissario straordinario nazionale per l’emergenza idrica. La progettazione è in capo al Consorzio di Bonifica Brenta, che attende la consegna degli elaborati tecnici per valutare i potenziali aspetti critici. Fatto sta che il 2024 è iniziato in modo tutt’altro che incoraggiante, come sottolinea il presidente Enzo Sonza: manca la neve in montagna, le falde sono basse e solo frequenti e abbondanti piogge potrebbero evitare la crisi già drammaticamente vissuta negli anni scorsi.

Servizi 07 Febbraio 2024

12/04/2024 Bassano Notizie

11/04/2024 Bassano Notizie

10/04/2024 Bassano Notizie

09/04/2024 Bassano Notizie

08/04/2024 Bassano Notizie

07/04/2024 Bassano Notizie

06/04/2024 Bassano Notizie

05/04/2024 Bassano Notizie

04/04/2024 Bassano Notizie

03/04/2024 Bassano Notizie

02/04/2024 Bassano Notizie

01/04/2024 Bassano Notizie

Telegiornali