menu

13.01.2024

BASSANO. LA RIVOLUZIONE DEGLI ECOCENTRI: 30 APERTI A TUTTI

Conferire i rifiuti nei centri di raccolta del territorio di Etra, indipendentemente da dove si risiede. È la rivoluzione avviata a gennaio per quei materiali che, per dimensione o tipologia, non vengono raccolti porta a porta o nelle isole ecologiche stradali.
Trenta le strutture che rientrano nel nuovo progetto di circolarità. Ovunque basta esibire l’Ecocard che certifica che si è utenti di Etra. Fanno eccezione, nel Bassanese, gli ecocentri di Cassola capoluogo, Romano d’Ezzelino, Schiavon, Solagna, San Nazario e ...quello di via Prati a Rosà, che rimangono accessibili ai soli residenti dei rispettivi Comuni. Cassola ha temuto la completa chiusura dell’area ecologica di via San Giovanni Bosco, inserita nella lista dei siti fuori norma dal Consiglio di Bacino Brenta.
Come messo in chiaro dall’amministrazione, l’ecocentro rimarrà invece attivo anche nel 2024, seppure in misura ridimensionata: sarà aperto solo il sabato e accoglierà esclusivamente i materiali che non vengono ritirati porta a porta, ossia verde e ramaglie, legno, ingombranti, oli vegetali e ferro.

Servizi 13 Gennaio 2024

17/06/2024 Bassano Notizie

15/06/2024 Bassano Notizie

14/06/2024 Bassano Notizie

13/06/2024 Bassano Notizie

12/06/2024 Bassano Notizie

11/06/2024 Bassano Notizie

10/06/2024 Bassano Notizie

09/06/2024 Bassano Notizie

08/06/2024 Bassano Notizie

07/06/2024 Bassano Notizie

06/06/2024 Bassano Notizie

05/06/2024 Bassano Notizie

04/06/2024 Bassano Notizie

03/06/2024 Bassano Notizie

02/06/2024 Bassano Notizie

01/06/2024 Bassano Notizie

Telegiornali