menu

05.11.2022

OMICIDIO TASSITANI. NIENTE LIBERTA’ ANTICIPATA PER IL KILLER

Si è rivolto di persona ai magistrati di Cassazione, per uscire dal carcere prima del 2037. Ricorso bocciato perché inammissibile. La domanda andava presentata da un difensore iscritto all’albo speciale della Suprema Corte. Michele Fusaro rimane in cella, dove ha scontato ormai quasi metà della condanna a 30 anni resa definitiva dalla Cassazione stessa. L’ultima mossa solitaria dell’ex falegname bassanese: secondo i giudici, un killer senza complici, che, nel dicembre del 2007, rapì, uccise e fece a pezzi Iole Tassitani, ...figlia di un notaio di Castelfranco Veneto. Una ricostruzione a cui la famiglia della vittima e il suo legale tuttora non credono.
L’avvocato Roberto Quintavalle e il papà e la sorella di Iole hanno ricevuto anche tre lettere anonime, che indicano in un uomo di Castelfranco il presunto mandante del delitto. A far sospettare la possibile esistenza di complici se non addirittura di istigatori, alcune allusioni dell’omicida: «Come sai sono facile da circuire», scrisse a un ex compagno di prigione. «Riaprite il caso», fu l’appello di Luigi Tassitani agli inquirenti, un anno e mezzo fa: «Questione di verità e giustizia». Richiesta caduta nel vuoto, come adesso l’istanza di liberazione anticipata di Fusaro, già respinta in passato dal Tribunale di Sorveglianza.

Servizi 05 Novembre 2022

06/02/2023 Bassano Notizie

05/02/2023 Bassano Notizie

04/02/2023 Bassano Notizie

03/02/2023 Bassano Notizie

02/02/2023 Bassano Notizie

01/02/2023 Bassano Notizie

Telegiornali