menu

13.09.2022

BASSANO. “CAVALCAVIA NON SEGNALATO”, ESPOSTO DOPO LO SCHIANTO

È finito all’ospedale e ha semidistrutto il suo furgone Iveco Daily, andando a sbattere contro l’arcata del ponte del sottopasso di viale De Gasperi imboccato in direzione Centro Studi. Al Comune di Bassano, ha contestato la mancanza di specifica segnaletica che imponga il divieto di transito ai veicoli di altezza superiore ai 3 metri e 40: l’unico cartello sul posto è quello che segnala il pericolo di allagamenti.
Ma secondo la polizia locale, il trasgressore è lui: non ha rispettato ...l’obbligo di svolta a destra. «Non potevo fare diversamente», ribatte l’ingegnere Antonio Menegon, peraltro professionista esperto nel settore dell’infortunistica e della viabilità, consulente in questa veste dell’Unione Consumatori.
«Non ho fatto altro che seguire la freccia blu di svolta obbligatoria», spiega. Lamenta oltre al danno la beffa: non solo il mancato risarcimento dei danni subiti, ma una multa per un’infrazione a suo dire impossibile da evitare. «Affermazioni e fatti attestati dal pubblico ufficiale ci lasciano esterrefatti e sconcertati», mette in evidenza l’Unione Consumatori in un esposto che punta l’indice contro l’agente che ha eseguito i rilievi, il vicecomandante Claudio Sartori: nei suoi confornti, evoca l’avvio di un possibile procedimento da parte della Prefettura, dal momento che ricopre anche la carica di sindaco di Valdastico.
Stupore, a parti invertite, lo esprime però anche l’assessore alla sicurezza Claudio Mazzocco, che difende l’operato dell’agente e ribadisce: «L’incidente è conseguenza di una manovra scorretta». Chi sia nel torto, sarà adesso l’autorità giudiziaria a stabilirlo.

Servizi 13 Settembre 2022

04/12/2022 Bassano Notizie

03/12/2022 Bassano Notizie

02/12/2022 Bassano Notizie

01/12/2022 Bassano Notizie

Telegiornali